Sostengo alla genitorialità e lotta allo spopolamento. I bonus regionali.

Su proposta dell’assessore regionale dell’Igiene e Sanità e dell’Assistenza sociale, Mario Nieddu, la Giunta Solinas, ha approvato la linee guida per l’erogazione dei contributi a favore dei nuclei familiari residenti o che trasferiscono la propria residenza nei Comuni sardi con popolazione sotto i 3.000 abitanti.

La misura, con una dotazione finanziaria di 7.098.600 euro, consentirà alle famiglie, anche monogenitoriali, di ricevere un assegno mensile di 600 euro per il primo figlio nato, adottato o in affido pre-adozione nel 2022, e di 400 euro per ogni figlio successivo fino al compimento del quinto anno d’età.

Sarà in capo ai Comuni, concludono dalla Giunta, la pubblicazione degli avvisi per l’erogazione del contributo nei rispettivi territori di competenza.

LEGGI ANCHE:  Taglio liste d'attesa, siglato accordo Regione-sindacati