Green Pass, 37 irregolarità contestate dai NAS.

Le attività di controllo sul rispetto delle disposizioni sul Green Pass messe in atto dai NAS a livello nazionale
hanno portato alla contestazione di 37 irregolarità, delle quali 19 a danno di gestori di ristoranti, bar, palestre,
sale scommesse e sale giochi, colpevoli di non aver accertato il possesso della certificazione verde Covid. Ulteriori 18 violazioni sono state applicate nei confronti dei clienti e delle utenze per via del mancato possesso del green pass.

Complessivamente sono state irrogate sanzioni amministrative per 14.800 euro. Oltre alla verifica della certificazione verde Covid, i controlli dei NAS hanno riguardato anche la corretta applicazione delle restanti misure di contenimento alla diffusione pandemica, contestando 102 violazioni nei confronti di bar, ristoranti, centri ricreativi e turistici per mancato uso delle mascherine, assenza di informazioni agli utenti, mancanza della distanza interpersonale e svolgimento di attività non consentite.

LEGGI ANCHE:  Istruzione. Il Ministero invia la nota per le iscrizioni all'anno scolastico 21-22.