GOL Sardegna: pubblicato il primo avviso per il “rilancio” del lavoro nell’Isola.

E’ stato pubblicato il primo avviso per l’attuazione del Programma Garanzia Occupabilità dei Lavoratori (GOL) in Sardegna. 28 milioni di euro, ( finanziata dall’Unione europea – Next Generation EU, per l’annualità 2022, nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), Missione 5 “Inclusione e coesione”) che, secondo la Giunta Solinas, serviranno a “rilanciare il lavoro e combattere la disoccupazione”.

Una iniziativa che dovrebbe prevedere – il condizionale è d’obbligo guardando al pregresso – una serie di misure per il reinserimento lavorativo dei disoccupati, dei lavoratori in cassa integrazione, dei disabili, delle donne, dei giovani, degli over 50 e di altre categorie fragili.

“Il bando – ha aggiunto l’assessora regionale del LAvoro Alessandra Zedda – è rivolto agli enti accreditati ai servizi per il lavoro e per la formazione professionale, che diventano uno strumento al servizio di chi è in cerca di occupazione. In attuazione del Piano di Attuazione Regionale del Programma GOL, infatti, i soggetti privati accreditati ai servizi per il lavoro, concorrono in sussidiarietà al servizio pubblico nell’assegnazione delle misure, direttamente erogate dai Centri per l’impiego della Sardegna, nell’ambito delle competenze dell’ASPAL”.

LEGGI ANCHE:  Covid in Sardegna, diminuiscono i nuovi casi e i ricoveri, Solinas: "Da domani estensione della campagna vaccinale ai più giovani".

A partire dal prossimo 20 settembre i soggetti privati accreditati nei sistemi regionali dei Servizi per il Lavoro e della formazione professionale potranno presentare le candidature telematiche per l’inserimento nell’Elenco di Soggetti realizzatori delle varie misure previste nel programma.

I beneficiari delle misure previste dai quattro percorsi del bando, spiegano dalla Giunta, saranno le cittadine e i cittadini residenti/domiciliate/i in Sardegna, disabili regolarmente iscritti alle liste per il collocamento mirato; beneficiari di ammortizzatori sociali e in assenza di rapporto di lavoro; beneficiari di sostegno al reddito di natura assistenziale; lavoratori fragili o vulnerabili; disoccupati senza sostegno al reddito e lavoratori con redditi molto bassi.

I dossier di candidatura telematici (DCT) dovranno essere presentati dai proponenti esclusivamente per mezzo della procedura telematica disponibile nell’area riservata sul portale “Sardegna Lavoro” (https://www.sardegnalavoro.it/servizi-on-line), per quanto attiene la prima finestra, a partire dalle ore 9,00 del 20/09/2022 alle ore 18.00 del 26/09/2022.

LEGGI ANCHE:  Erasmus+, Haider: "Laboratori drag promuovono gioventù?".

Foto Sardegnagol, riproduzione riservata