Giovani. Le ‘proposte di sistema’ del ministro Orlando: apprendistato e sostegno affitto.

Si continua con le proposte estemporanee e per nulla di sistema per l’inclusione dei giovani italiani. Ad aggiungersi nuovamente alla lista degli interventi sulle politiche per i giovani, il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, intervenuto nel corso del Festival per lo Sviluppo sostenibile: “Penso ad una riforma degli strumenti di ingresso sul mercato del lavoro per spostare la maggioranza dei giovani da uno strumento precario come lo stage ad uno strumento più stabile come l’apprendistato o anche ad una di rete di sportelli che possono accogliere e sostenere i giovani lungo tutto il percorso di avviamento all’impiego. Penso anche ad un sostegno all’affitto dei giovani in formazione o al loro primo lavoro perché non possiamo finanziare solo i mutui e pensare che un giovane senza un lavoro stabile possa pensare di comprare un casa”.

LEGGI ANCHE:  Apprendistato, Confartigianato: "Non è necessaria l'ennesima riforma".