Giovani giornalisti: il nuovo programma del Parlamento europeo.

L’Ufficio di presidenza del Parlamento europeo – che comprende il Presidente, i Vicepresidenti e i Questori -, ha deciso recentemente di rafforzare il sostegno alla formazione giornalistica dei giovani europei attraverso borse di studio e programmi mirati legati alla professione giornalistica.

L’obiettivo, confermano dal Parlamento europeo, è di “approfondire la comprensione delle politiche europee, aiutare i partecipanti ad acquisire esperienze rilevanti e arricchire il settore dei media europei garantendo la libertà editoriale”.

Le prime edizioni pilota dovrebbero iniziare nel corso di quest’anno in diversi Stati membri e l’iniziativa comprenderà due diversi programmi.

Il primo programma – intitolato al defunto Presidente David Sassoli – proporrà un periodo di lavoro di un anno con sede in un Paese dell’UE. I partecipanti, selezionati dagli organismi professionali dei giornalisti, lavoreranno come giornalisti in una redazione, rafforzando le loro conoscenze sugli affari dell’UE.

LEGGI ANCHE:  Russia e Bielorussia sospese dal Consiglio degli Stati del Mar Baltico.

Il secondo programma prevede, invece, corsi di formazione per giovani giornalisti, organizzati in due moduli: uno a livello nazionale incentrato sulla conoscenza dell’UE e sul lavoro dei media, e un secondo modulo a Bruxelles o Strasburgo per familiarizzare con la natura dell’istituzione parlamentare europea.

Nell’occasione del lancio la Presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, ha ribadito che “il giornalismo indipendente e professionale è la spina dorsale della nostra democrazia. Questa nuova iniziativa contribuirà a formare una nuova generazione di giornalisti europei responsabili”.

foto Philippe Buissin Copyright: © European Union 2022 – Source : EP