FIND 41: si chiude stasera la 41a edizione.

Una grande festa per celebrare la chiusura della 41° edizione del Festival internazionale Nuova Danza, nella sera di Halloween.  Martedì 31 ottobre lultimo spettacolo è al Giardino Sotto le Mura con “Outdoor Dancefloor” del gruppo Chiasma. Alle 21.00 prende il via la performance di Salvo Lombardopensata come una piattaforma da ballo per spazi non deputati al clubbing. Una dimensione in cui music club e club culture convivono in armonia e dove il ballo e la musica diventano territorio di liberazione dei corpi e occasione per l’affermazione di una politica del corpo che trascende convenzioni sociali e di genere. I performer Daria Greco e Salvo Lombardo, tessono i punti di un’azione coreografica basata su una serie di sequenze di movimento imitabili e sostenute dalla relazione con la pulsazione musicale, sonora e visiva di un live set multimediale, dove sonorità più ruvide dalla patina digitale e industriale incontrano l’estetica della musica techno per aprirsi a paesaggi synt pop, tropical, R&B ed innesti sinfonici. Dj set di Fabrizio Leoni.Dopo l’azione coreografica dei performer il pubblico sarà invitato ad inserirsi nel flusso dell’azione per esperire, a sua volta, attraverso il ballo, nuove dinamiche relazionali, echi e riverberi del movimento. Finale di serata con laperitivo FIND tra performance site-specific, danza e musica.

LEGGI ANCHE:  I Mestieri del cinema: la rassegna “Visioni Sarde”

Una edizione speciale che spegne le 41 candeline di FIND tra gli spazi che hanno ospitato, oltre al Teatro Massimo, con un grande riscontro di pubblico a partire dai primi di ottobre, il cartellone centrale e le varie sezioni della rassegna internazionale di danza contemporanea diretta da Cristiana Camba per Maya Inc. Spazi non convenzionali per gli spettacoli di danza della città di Cagliari come il Giardino sotto le Mura, il Bastione Saint Remy o l’Orto Botanico attraverso i quali gli artisti e le artiste si sono potuti mettere di volta in volta in gioco accettando la sfida di entrare in contatto molto più intimo con il pubblico e abbattere il muro tra danzatore e spettatore. Danza appunto che riesce a “comporre” e ricreare dei mondi, tra sacralità e ritualità, spettatore e performer, concept a cui si è ispirato il titolodi questa edizione del Festival Internazionale Nuova Danza: “Compounding world”. Partita a fine settembre FIND 41 ha visto 29 appuntamenti di spettacolo, 36 prestigiose compagnie tra le più conosciute nel panorama della danza internazionale dall’Italia, dalla Francia, Grecia, Canada, Spagna, Germania, Malta, 41 spettacoli di cui 13 prime (tra assolute e nazionali)tanti artisti affermati e pluripremiati, talenti emergenti e giovani coreografi. 

LEGGI ANCHE:  Festival Liberevento, giovedì arriva il poeta Giuseppe Conte.

foto Giulia Di Vitantonio