DL 107, Partito Democratico: “Incarichi di peso, che incideranno sulle tasche dei sardi per oltre 6 milioni di euro”.

Il 7 aprile il Consiglio si riunirà per l’avvio della discussione generale sul Disegno di legge 107. Una nuova iniziativa della maggioranza aspramente criticata dal gruppo del Partito Democratico, per il quale la riforma regionale, oltre a citarsi per la previsione di spesa di circa 6 milioni, concentrerà il potere regionale nelle mani del Governatore.

Piero Comandini, Foto Sardegnagol, riproduzione riservata, 2020 Gabriele Frongia
Piero Comandini, Foto Sardegnagol, riproduzione riservata

“Il progetto di riforma non nasce da un percorso condiviso e non risponde affatto alla volontà di agire sulle norme che disciplinano l’organizzazione della Regione, per la quale occorre, piuttosto, un serio processo di riforme, utile a rafforzarne l’autonomia, la funzionalità e la reale rispondenza alle attese dei cittadini, secondo i crismi moderni dell’efficienza e dell’efficacia – si legge nella nota congiunta dei consiglieri PD – Il DL 107, di fatto, concentra il potere nelle mani del Presidente, a discapito della Giunta e a diminuzione del Consiglio”. Conclusioni che per il gruppo dem non potranno che appesantire l’architettura della Regione che “si appesantirà, andandosi a strutturare su due ulteriori livelli di coordinamento e controllo” con un Segretario Generale al vertice e tre Dipartimenti con altrettanti Direttori incardinati presso la Presidenza.

Gianfranco Ganau, foto Sardegnagol riproduzione riservata
Gianfranco Ganau, foto Sardegnagol riproduzione riservata

“Un grande corpo macrocefalo – ricordano i consiglieri Dem – sbilanciato sull’apice del nuovo Gabinetto del Presidente, con ben 44 unità di personale (il doppio rispetto ad oggi) e un ampio stuolo di esperti e tecnici di nomina fiduciaria, che andranno a sommarsi ai nuovi 36 addetti di Gabinetto degli Assessorati. Incarichi di peso, che incideranno sulle casse della Regione e sulle tasche dei sardi per oltre 6 milioni di euro”.

LEGGI ANCHE:  Dl 162. Via libera in Consiglio regionale.

foto Sardegnagol riproduzione riservata