Reistituzione della Provincia dell’Ogliastra, Salvatore Corrias: “Provincia organismo per dare impulso ai nostri territori”.

Ieri, in Consiglio regionale, è arrivata l’approvazione definitiva del testo sul riordino del sistema delle autonomie locali che, tra le diverse misure, ha reintrodotto le province della Gallura, Sulcis-Iglesiente, e dell’Ogliastra, apportando modifiche alla legge n. 2 del 2016 che, per dare riscontro agli esiti del referendum del 2012, abrogò le Province. Una riforma che si evidenzia per l’opportunità di ricostituire “un sicuro approdo politico e istituzionale nei territori” secondo il consigliere regionale del Partito Democratico Salvatore Corrias: “All’indomani del mio insediamento depositai una proposta di legge sulla re-istituzione della Provincia dell’Ogliastra e quella proposta, insieme alle altre, è stata inserita nel testo unificato che è stato oggetto del dibattito in Consiglio”.

LEGGI ANCHE:  Fondo “Emergenza imprese”: audizione dell’assessore Fasolino.
Consiglio regionale, foto Sardegnagol riproduzione riservata
Consiglio regionale, foto Sardegnagol riproduzione riservata

“Sono convinto – sostiene il consigliere Corrias – che la Provincia sia l’organismo in grado di dare un rinnovato impulso amministrativo, istituzionale, sociale e politico per il rilancio dell’economia dei nostri territori, sovente lasciati orfani da amministrazioni troppo distanti, anche geograficamente. Le Province dovranno occuparsi di scuole, strade, gestione dell’ambiente e, prima di tutto, di programmazione e gestione di progetti e di risorse che, allo stato attutale, si ha invece difficoltà a pianificare e a spendere. Come ho già lamentato – prosegue l’esponente dem – il testo approvato contiene qualche criticità, per ciò che attiene all’incertezza finanziaria e organizzativa, per il ricorso, seppur transitorio, ai commissariamenti, e per quanto concerne, infine, le concessioni demaniali marittime, tolte drasticamente ai comuni”.

LEGGI ANCHE:  Vertenza Aras. Ok dal Consiglio per l'assunzione a tempo determinato.

“Siamo comunque fiduciosi – conclude Salvatore Corrias – che se ci saranno risorse certe e giuste garanzie per la rappresentatività democratica, per le quali auspico quanto prima le elezioni dirette, la provincia sarà un approdo sicuro, politico e istituzionale, per l’Ogliastra”.