Dichiarazioni Sostitutive Uniche e ISEE: nel Sud i valori più bassi.

Secondo i dati rilevati dall’Osservatorio sulle Dichiarazioni Sostitutive Uniche (DSU) e sull’ISEE presentate nel corso del periodo 2016-2021, le dichiarazioni sono più numerose nelle regioni del Sud e delle Isole, seguite le regioni del Nord e infine quelle del Centro. L’andamento delle dichiarazioni non cambia nel 2021: il 44% delle DSU sono state presentate nelle regioni del Sud e delle Isole, il 37% in quelle del Nord ed infine il 19% in quelle del Centro. Il valore ISEE segue un andamento con valori che vanno dai 15.331 euro al Nord a 10.111 euro nelle regioni del Sud e nelle Isole.

Riguardo al valore ISEE medio regionale, i dati più alti si registrano nelle regioni del Nord: il Trentino-Alto Adige raggiunge il valore ISEE più alto a livello nazionale (17.869€), mentre la Liguria con 14.057€ presenta il valore più basso tra le regioni del Nord.

LEGGI ANCHE:  Esistenza in vita dei pensionati che riscuotono all’estero. Invio dei moduli dal 7 febbraio.

Seguono le regioni del Centro, con la Toscana che raggiunge i 16.325 € detenendo il primato del valore più alto tra le regioni del Centro e il Lazio con 13.305 €, ultimo in classifica.

Infine, le regioni del Sud presentano i valori ISEE più bassi: l’Abruzzo con 12.939 € è la regione con i valori più alti, mentre la Calabria con 8.919 € presenta il valore più basso a livello nazionale.