Coppa Italia: passa il Sassuolo.

Si conclude l’avventura di Coppa Italia per il Cagliari. A deciderlo una rete di Harroui al 17’. Sono i rossoblù i primi a farsi vedere davanti al 5’, con Dalbert sull’esterno per Nandez, ma la difesa del Sassuolo allontana.

Al 17’ il Sassuolo passa in vantaggio grazie al destro vincente di Harroui, rapido nell’inserirsi tra i difensori e impattare con successo il cross dalla sinistra di Rogerio. Pochi secondi prima era stato Dalbert a sfiorare il gol con un’incornata che ha lambito il palo.

Il gol subito scatena la reazione dei rossoblù: al 33’ Altare cerca la testa dei compagni in area, Zappa spizza la sfera e Pavoletti per pochissimo non riesce a intercettarla. Cinque minuti più tardi è ancora Pavoletti a suonare la carica, il suo tentativo in girata sulla sponda di Gagliano non ha successo.

LEGGI ANCHE:  Dinamo. Trieste si impone nella sfida della 2° giornata di regular season.

Nei primi cinque minuti della ripresa succede un po’ di tutto: al 46’ Gagliano scarica in porta e costringe Pegolo all’intervento, poco più tardi Dalbert manda la palla in rete ma è nettamente in fuorigioco. I neroverdi sono pericolosi con Raspadori al 50’, Radunovic salva con la compartecipazione di Carboni.

I rossoblù giocano bene e allo scoccare dell’ora solo la spalla di Nandez in fuorigioco di pochi millimetri evita l’1-1: meravigliosa apertura di Ladinetti per Nandez sulla destra, altrettanto ottimo il cross in area dell’uruguaiano e letale la zampata di Pavoletti ad anticipare tutti. L’urlo di gioia rimane strozzato in gola, il VAR segnala un offside impercettibile a occhio nudo.

LEGGI ANCHE:  “En route” verso l'inizio dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024.

L’arrembaggio finale non porta i frutti sperati, a prevalere è la stanchezza. L’ultimo sussulto è di Gaston Pereiro al 92’: la sua punizione è facilmente bloccata da Pegolo.

Nonostante l’eliminazione si è trattato di un’ottima prova per Mazzarri: “Sono molto contento di quanto hanno messo in campo i ragazzi, stanno dimostrando di avere sposato la mentalità che chiedo intraprendendo un percorso nel quale crediamo: siamo più aggressivi senza la palla, si vede che la squadra sa cosa deve fare, a volte pecchiamo di imprecisione e su questo dobbiamo lavorare. Molti di loro non giocavano da parecchio tempo o addirittura erano all’esordio nel contesto professionistico. Dispiace perché abbiamo creato occasioni con buone trame di gioco, quel fuorigioco millimetrico ci ha tolto un bellissimo gol del pareggio. Sono felice dell’atteggiamento di tutti, dobbiamo continuare così perché stiamo lavorando tutti insieme nel modo giusto per inseguire il nostro obiettivo”.

LEGGI ANCHE:  Vittoria di misura contro l'Olbia.

Sassuolo – Cagliari 1-0

Sassuolo (4-2-3-1): Pegolo; Muldur, Ruan, Ferrari, Rogerio; Harroui, Magnanelli (1′ st Lopez); Defrel, Raspadori, Kyriakopoulos (30′ st Peluso); Scamacca. A disp.: Consigli, Satalino, Aucelli, Chiriches, Paz, Pieragnolo, Abubakar, Frattesi, Mata. All.: Dionisi

Cagliari (3-5-2): Radunovic; Altare (1′ st Goldaniga), Carboni, Obert; Zappa, Nandez, Ladinetti (42′ st Cavuoti), Kourfalidis (34′ st Desogus), Dalbert; Gagliano (23′ st Pereiro), Pavoletti. A disp.: Lolic, Iovu, Palomba, Tramoni. All.: Mazzarri

Arbitro: Marchetti

Marcatori: 18′ Harroui (S)

Ammoniti: Obert (C)

foto Cagliari Calcio/Valerio Spano