Controlli anti-Covid. Locali chiusi e sanzioni per oltre 17 mila euro.

Nelle ultime due settimane la Polizia di Stato di Cagliari, su indicazione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, ha intensificato i controlli nei locali e circoli privati nell’area Metropolitana di Cagliari.

Nel corso dei controlli gli agenti della Squadra Amministrativa della Questura di Cagliari hanno sanzionato i presidenti di due circoli privati nella zona di Is Mirrionis. Uno, in via Monte San Michele, con una sanzione amministrativa di 5.400 euro, per la mancata chiusura del locale nonché per aver esercitato l’attività di somministrazione di alimenti e bevande senza alcun titolo autorizzatorio; il secondo, in via Cornalias, con una sanzione amministrativa di 400 euro, sempre per la mancata chiusura del circolo.

LEGGI ANCHE:  Ifts: posata la prima pietra della scuola dei piloti di Decimomannu.

Sempre nel quartiere di Is Mirrionis, il Questore di Cagliari ha adottato il provvedimento di chiusura per 15 giorni di un bar, ai sensi dell’art. 100 TULPS (Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza) denunciando, inoltre, una delle dipendenti per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Altri 5000 euro di sanzione sono stati comminati al rappresentante legale di un bar in via Salaris in quanto nel locale era esercitata l’attività di somministrazione di alimenti e bevande priva di qualsiasi titolo autorizzatorio. Sanzione amministrativa di 400 euro anche per la mancata chiusura di un circolo privato a Quartu Sant’Elena.

Nello stesso ambito, gli agenti della Squadra Amministrativa hanno provveduto a controllare anche alcune attività di commercio al dettaglio di oggetti preziosi. In particolare, sono state elevate delle sanzioni amministrative, per un totale di 6.200 euro, nei confronti dei titolari di due esercizi di vicinato, uno a Cagliari e l’altro ad Elmas.

LEGGI ANCHE:  Università, Andrea Biancareddu: "Raddoppio dei corsi di qualificazione per insegnanti di sostegno".