Consumo della rete. Youtube, TikTok e WhatsApp sono le app più in voga tra i giovani.

Secondo una recente indagine dell’istituto Kaspersky sulle principali fonti di intrattenimento di bambini e ragazzi, le applicazioni più utilizzate dai ragazzi/e italiani tra il 2020 e 2021 sono state Youtube, WhatsApp e TikTok. Proprio quest’ultima avrebbe raggiunto il doppio della popolarità di Instagram, mentre i gruppi K-POP insieme ad Ariana Grande, Billie Eilish e Travis Scott rimangono idoli indiscussi dei giovani italiani.

Ancora, per l’istituto Kaspersky, le categorie di siti web più ricercate dai ragazzi sono state “software, audio, video” (44%), “mezzi di comunicazione online” (22%) e “giochi per computer” (14%).

Tra le applicazioni più popolari, YouTube è in testa con un ampio margine e continua ad essere il servizio di video streaming più utilizzato tra i ragazzi di tutto il mondo. Al secondo posto c’è l’app di messaggistica istantanea WhatsApp seguita dal noto social network TikTok. La top 10 comprende anche quattro videogiochi per PC: Brawl Stars, Roblox, Among US e Minecraft.

LEGGI ANCHE:  Migrazioni internazionali: un emigrato su cinque ha meno di 20 anni. 40mila i giovani italiani tra i 25 e i 34 anni espatriati nel 2020.

Anche la categoria ”tendenze” riscuote un discreto successo con i video su “pop it and simple dimple” e “ASMR” che rappresentano il 4% delle query. Analoga percentuale per Gacha Life che rientra nelle prime posizioni. Analizzando, invece, i gusti musicali, oltre alle band di K-POP tra cui BTS e BLACKPINK e i cantanti Ariana Grande, Billie Eilish e Travis Scott, è stato individuato un nuovo trend musicale, il ‘phonk’.
TikTok, ancora, rimane il principale trendsetter musicale per i bambini.

Per quanto riguarda i video più ricercati, con il 50% si confermano in cima alla classifica i cartoni animati tra cui: Lady Bug and Super Cat, Gravity Falls e Peppa Pig. Al secondo posto invece si posizionano gli show televisivi con The Voice Kids che si aggiudica il primo posto delle ricerche più frequenti in lingua inglese. Per film e serie TV, i trailer più popolari sono stati Godzilla vs Kong, il recente Justice League di Zach Snyder e la miniserie Disney+ WandaVision. Anche Netflix continua ad attirare l’attenzione di molti bambini, soprattutto per Cobra Kai e l’ormai iconico Stranger Things.

LEGGI ANCHE:  Inps: da oggi le domande dei 600 euro in favore di professionisti e autonomi

TikTok rimane il leader indiscusso tra bambini e ragazzi, ma cambiano le attività per cui viene utilizzato. Infatti, oltre a cercare videoclip e lip sync di canzoni, cresce l’interesse verso contenuti educativi e creativi. Si tratta, infatti, di un social network in grado di sviluppare competenze, basti pensare al fatto che per creare video su TikTok, è necessario imparare il lavoro degli operatori, cimentarsi nelle vesti di un attore e occuparsi anche della regia.

Dati di ricerca che potrebbero aiutare a migliorare il rapporto di fiducia tra genitori e figli. Conoscere il tipo di musica ascoltata dai bambini ad esempio, chi sono i loro blogger preferiti o quali giochi preferiscono, supporterebbe un maggiore clima di fiducia in famiglia per l’istituto. Per esempio, girare un video TikTok insieme permetterebbe ai genitori di aiutare i propri figli a proteggersi da potenziali pericoli online”, ha commentato Morten Lehn, General Manager Italy di Kaspersky.

LEGGI ANCHE:  I giovani per ricostruire la comunità di Norcia.

Ancora, per assicurarsi che i bambini e i ragazzi abbiano un’esperienza online positiva e sicura, i genitori dovrebbero conoscere le piattaforme sulle quali i giovani trascorrono il loro tempo online e informarsi sul modo migliore per tenerli al sicuro, nonché imparare di più sugli interessi dei propri figli.