Consiglio comunale, scoppia la bagarre sul caso Angioni. Guido Portoghese: “Attacco alla libertà di espressione politica dei consiglieri”.

Dalla proposta di Cagliari città dell’Eurovision Song Contest 2022 alla sospensione della seduta del Consiglio Comunale – decisa nel corso della riunione dei capigruppo – sul caso che ha visto protagonista il consigliere comunale dell’UDC, Antonello Angioni, destinatario di una lettera che preannuncia la denuncia presso la Procura della Repubblica da parte dell’assessora alla Cultura, Paola Piroddi.

Vicenda che rappresenta, per il consigliere comunale del PD, Guido Portoghese “un attacco alla libertà di espressione politica dei consiglieri, intimati da minacce legali nello svolgimento della loro legittima attività”.

Guido Portoghese
Guido Portoghese

“La minoranza – prosegue l’esponente dem – ha sollevato un tema etico chiedendo la sospensione urgente dei lavori dell’aula per convocare una riunione di capigruppo allo scopo di richiamare tutti a un confronto sul piano politico e non personale”. Una richiesta trattata in modo singolare eufemisticamente parlando per l’esponente dell’opposizione in Consiglio comunale: “Alcuni dei gruppi politici al governo della città si sono dichiarati contrari alla sospensione che, messa ai voti, ha decretato la loro sconfitta. Andati sotto nella votazione – prosegue Portoghese – essi hanno dovuto sospendere la seduta per convocare la riunione dei capigruppo per poi proporre alla minoranza la chiusura dei lavori visto il clima sconveniente che si è creato come ha sottolineato il vicepresidente Maxia”.

LEGGI ANCHE:  Commissione Moro: pubblicati nuovi documenti.

Sospensione che ha decretato, naturalmente, la posticipazione degli argomenti all’ordine del giorno del Consiglio comunale di oggi, tra i quali l’annosa questione del servizio Informagiovani del Comune di Cagliari, perennemente posticipata da quasi due mesi.