Politiche giovanili: “Climatubers”, il progetto internazionale che coniuga nuove tecnologie e lotta al cambiamento climatico.

Cambiamenti climatici, transizione ecologica, lotta all’inquinamento sono questioni che negli ultimi anni hanno occupato il centro del dibattito politico. Sono in particolar modo le nuove generazioni, sulla scia del movimento Fridays for Future formatosi intorno a Greta Thunberg, i portatori di un messaggio che reclama l’applicazione della cosiddetta giustizia climatica.

Una parte essenziale nella mobilitazione globale in favore dell’ambiente è svolta dai nuovi mezzi di comunicazione che, da un lato veicolano i messaggi in ogni parte del mondo; dall’altro possono promuovere la consapevolezza degli individui nei riguardi delle più importanti tematiche globali. L’uso consapevole dei moderni mezzi di comunicazione , a partire dal telefonino, in altre parole, rappresenta un potente strumento di creazione e propagazione di messaggi positivi.

LEGGI ANCHE:  Riduzione delle emissioni inquinanti, le nuove proposte della Commissione.

Di questo aspetto si occuperò il progetto internazionale “Climatubers – Influencer for Change”, realizzato dall’associazione sarda TDM 2000 International in collaborazione con organizzazioni provenienti da Italia, Francia, Spagna, Estonia e Austria.

Elemento centrale del progetto sarà la creazione di video, realizzati col cellulare, che racconteranno il cambiamento climatico e  i suoi effetti visto dalla prospettiva dei partecipanti al progetto. Le attività di “Climatubers”, che avranno durata di tre anni e si rivolgono a persone di tutte le età, consisteranno in workshop e seminari sull’uso delle nuove tecnologie, sulla creazione di contenuti video e sul digital story telling. Una parte rilevante degli incontri, gratuiti e aperti a tutti, sarà inoltre dedicata all’approfondimento delle tematiche connesse ai temi del cambiamento climatico e della sostenibilità ambientale. Gli incontri prenderanno avvio a gennaio del 2022. Chi fosse interessato a partecipare può inviare un’email all’indirizzo info@tdm2000international.org.

LEGGI ANCHE:  Youth4climate, 400 giovani per una nuova carta sull'ambiente.