Classicalparco2021,Corrado Rovaris dirige Mendelssohn e Beethoven.

Giovedì 1° luglio alle 21 prosegue, con il terzo appuntamento, classicalparco 2021, l’attività musicale estiva del Teatro Lirico di Cagliari che comprende lirica, concerti e danza e che, anche quest’anno, si tiene nella nuova Arena all’aperto del Parco della Musica di Cagliari (piazza Amedeo Nazzari).

Serata unica e davvero straordinaria di musica sinfonica con il ritorno sul podio cagliaritano di Corrado Rovaris (Calcinate, 1965), talentuosa bacchetta sia nel repertorio lirico (al Teatro Lirico di Cagliari diresse Il Barbiere di Siviglia nel 1999) sia in quello concertistico, che, alla guida dell’Orchestra del Teatro Lirico, presenta due popolarissime sinfonie, due veri e propri capolavori musicali assoluti: la Quarta Sinfonia in La maggiore “Italiana” op. 90 di Felix Mendelssohn-Bartholdy e la Quinta Sinfonia in do minore op. 67 di Ludwig van Beethoven.

LEGGI ANCHE:  "The Punisher", il terzo capitolo della saga antieroe di Suarez.

Corrado Rovaris

Nella celeberrima Quarta Sinfonia “Italiana” di Felix Mendelssohn-Bartholdy (Amburgo, 1809 – Lipsia, 1847), composta nel 1833 durante il soggiorno in Italia dell’autore, traspaiono, appunto, tutti i colori, le musiche popolari, la natura e le peculiarità della nostra penisola che si fondono e danno vita ad una composizione di classica bellezza e di romantica spiritualità interiore. L’ultima esecuzione a Cagliari risale alla Stagione concertistica 2019 (7-8 giugno) con l’Orchestra del Teatro Lirico diretta da Gérard Korsten.

Ludwig van Beethoven (Bonn, 1770 – Vienna, 1827) compose la Quinta Sinfonia nel 1807-1808, a metà esatta del suo percorso creativo, e questa celebre ed immensa pagina musicale rappresenta, insieme alla Terza, l’apice tragico delle sue architetture sinfoniche. Il primo movimento (“Allegro con brio”) è forse il passo più famoso e drammatico scritta dal compositore: inizia con il celeberrimo motivo di quattro note che, secondo le parole dello stesso Beethoven, rappresenta “il destino che bussa alla porta”, popolarmente interpretato come la tensione per l’aumento della sordità. L’ultima esecuzione a Cagliari risale alla Stagione concertistica 2016 (4-5 marzo) con l’Orchestra del Teatro Lirico diretta da Donato Renzetti.

LEGGI ANCHE:  Autunno in musica, debutto cagliaritano per Diego Dini Ciacci.