Cagliari. Domani l’inaugurazione del “Giardino dei Giusti”.

Inaugurerà domani a Cagliari il Giardino dei Giusti tra le Nazioni. All’iniziativa, promossa dall’associazione Chenabura e in programma domani alle ore 11 a Palazzo Siotto, parteciperà anche una delegazione dell’ambasciata israeliana.

“l termine Giusto fra le Nazioni – ricordano da Chenabura – indica i non ebrei che a rischio della vita, senza alcun interesse personale hanno salvato anche un solo ebreo dal genocidio nazista della Shoah”.

L’apertura del giardino, in collaborazione con la Fondazione Siotto, anticiperà, quindi, la ricorrenza del 27 gennaio, in ricordo della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz da parte delle truppe sovietiche.

Nel Giardino dei Giusti sardi ( in analogia col Giardino dei Giusti di Palermo ) saranno poste delle semplici targhe artistiche in ceramica smaltata realizzate dall’artista Fabio Frau.

Altre due targhe saranno dedicate rispettivamente al ricordo del Pordajmos, ovvero il massacro dei Rom e dei Sinti operato dai nazisti, e del Metz Yeghern, meglio noto come genocidio degli Armeni. Una targa, infine, sarà dedicata ai Giusti fra le Nazioni ignoti.

LEGGI ANCHE:  Sicurezza, Andrea Piras: "Discutere la mozione per l'istituzione del vigile di quartiere".

Foto Fondazione di Ricerca “Giuseppe Siotto”, copyright 2021