Marie Skłodowska-Curie: 1,75 miliardi per ricercatori e istituzioni.

Al via le nuove call a sostegno della formazione dei ricercatori nell’ambito delle azioni Marie Skłodowska-Curie (MSCA), il principale programma di finanziamento dell’UE nell’ambito di Orizzonte Europa per l’istruzione di dottorato e la formazione post-dottorato. 

L’MSCA fornirà oltre 856 milioni di euro nel 2023 e 902 milioni di euro nel 2024 a copertura delle cinque azioni principali del programma di lavoro. Mentre le reti di dottorato MSCA attuano programmi di formazione di dottorandi nel mondo accademico e in altri settori, comprese l’industria e le imprese, le MSCA Postdoctoral Fellowship valorizzano il potenziale creativo e innovativo dei ricercatori in possesso di un dottorato di ricerca e desiderosi di acquisire nuove competenze attraverso la formazione avanzata e la mobilità internazionale, interdisciplinare e intersettoriale. 

LEGGI ANCHE:  Cnr: una nuova tecnologia rileva le microplastiche prodotte dagli pneumatici.

Gli scambi di personale MSCA, ancora, sviluppano una collaborazione sostenibile internazionale, intersettoriale e interdisciplinare nella ricerca e nell’innovazione attraverso lo scambio di personale. L’MSCA and Citizens avvicina, invece, la ricerca agli studenti, alle famiglie e al pubblico in generale, principalmente attraverso la Notte europea dei ricercatori e Ricercatori nelle scuole, azione mirata a facilitare la consapevolezza dell’impatto del lavoro dei ricercatori sulla vita dei cittadini, sulla società e sull’economia e promuove il riconoscimento pubblico della scienza e della ricerca.

foto cnr