Arriva la rivelazione Monza, Ranieri: “Sanno quello che vogliono”.

Prosegue il cammino del Cagliari in campionato che all’Unipol Domus domenica ospiterà il Monza di Palladino, tra le squadre più interessanti della stagione 23/24.

Un appuntamento, alla luce delle diverse ‘defezioni’ per le qualificazioni nazionali, che desta preoccupazione per il mister Caludio Ranieri: “Le interruzioni per le Nazionali sono sempre problematiche. Shomurodov deve ancora rientrare e Lapadula è rientrato ieri. Nandez sta recuperando la condizione e ci vorrà ancora qualche giorno per poterlo avere in gruppo, abbiamo gestito Oristanio e domenica capiremo quanto ci potrà dare, anche Mancosu ha il solito fastidio al ginocchio e ha bisogno di lavorare con continuità per tornare al top Dovrò valutare tante cose”.

LEGGI ANCHE:  Cagliari-Lecce. 100 panchine in A per Walter Zenga.

Problemi equilibrati dalla conferma di un gruppo in crescita: “Siamo più consapevoli e compatti, cresciuti dopo un inizio complicato. Dopo la precedente sosta – prosegue Ranieri – avevamo ritrovato positività e punti, anche contro la Juventus è stata fatta una bella partita, purtroppo sgualcita da alcune disattenzioni che si sono state fatali”.

Sull’avversario di domenica non ci sono dubbi per il tecnico romano. Non sarà una gara di facile lettura: “Il Monza è una signora squadra, sanno quello che vogliono, sanno quando andare in verticale, ed hanno diversi giocatori di qualità. Palladino è un figlio di Gasperini, il suo calcio è sulla scia della mentalità di chi va al duello, guarda avanti, con codici ben precisi”.

LEGGI ANCHE:  Asseminello. Si lavora sulla tattica.

foto Cagliari Calcio/Valerio Spano