Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Aristeo e SAT bandiscono quattro borse di studio per giovani ricercatori italiani residenti in Sardegna. - Sardegnagol

Aristeo e SAT bandiscono quattro borse di studio per giovani ricercatori italiani residenti in Sardegna.

Sono quattro le borse di studio destinate a giovani ricercatori italiani residenti in Sardegna, legate all’ambito delle discipline storico-artistiche, al campo dell’archeologia, dell’archeo-astronomia e della divulgazione scientifica. messe a disposizione dal Circolo Culturale Aristeo e dalla Società Astronomica Turritana (SAT). La prima darà la possibilità di svolgere attività di ricerca e catalogazione nel campo della grafica e della storia del costume in Sardegna, applicate alla figura del noto caricaturista sassarese Paolo Galleri (1919-2002).

La seconda borsa, invece, è dedicata all’attività di ricerca nel settore dell’indagine archeologica e archeo-astronomica, inquadrata strettamente all’ambito del progetto “La misura del tempo”, in atto dal 2011. Sempre al progetto “La misura del tempo” è rivolta una terza borsa messa in campo dalla Società Astronomica Turritana, mirata più specificamente agli aspetti astronomici. La SAT propone infine un’ulteriore borsa di studio legata alle attività de “La Scienza in piazza”, il più importante appuntamento di divulgazione scientifica del nord Sardegna che coinvolge università, scuole e associazioni.

LEGGI ANCHE:  Piano Casa, Michele Casciu: "Siamo nel caos".

Per ognuna delle quattro borse è previsto un importo lordo di 1500 euro per tre mesi di attività. Tra i requisiti di ammissione la cittadinanza italiana, la residenza in Sardegna, il possesso della laurea e non aver superato i trent’anni di età.

Le domande di ammissione dovranno pervenire esclusivamente in via telematica entro il 10 novembre 2021, mediante la compilazione del modulo da inviare in allegato agli indirizzi circoloaristeo@pec.it e sat.sardegna@pec.it, mentre il bando completo, il modulo e i dettagli di compilazione della domanda sono disponibili sul sito internet www.aristeo.org e su www.satsardegna.org .