Ancora 48 ore alla prima finale salvezza contro il Crotone. L’ex Cigarini: “Voglia di vincere, più grinta, più carattere, più tutto rispetto a loro”.

Prosegue la preparazione in vista dell’incontro esterno del Cagliari con il Crotone di Giovanni Stroppa: la prima delle 15 finali per il Cagliari del nuovo tecnico Leonardo Semplici.

Preparazione iniziata oggi ad Asseminello con una seduta tecnico-tattica, seguita sotto gli occhi attenti del Patron del Cagliari, Tommaso Giulini. Nel corso dell’allenamento la squadra ha svolto una fase di attivazione a torelli. A seguire i calciatori sono stati impegnati in esercitazioni di tecnica e tattica eseguite in funzione della gara. Per chiudere, partita a campo ridotto.

Questa sera la squadra si ritroverà al Centro sportivo per cominciare il ritiro, mentre domani mattina, è in programma l’allenamento di rifinitura, prima della partenza per Crotone.

LEGGI ANCHE:  Tenta di strappare la borsetta ad una donna, accorre in suo aiuto un giovane egiziano. Arrestato il rapinatore.

Nel gruppo, comunicano dalla società, ha lavorato ancora a parte Riccardo Sottil.

In casa Crotone, tra i giocatori disponibili per mister Stroppa, ci sarà anche l’ex Luca Cigarini: “Sono tornato ad allenarmi da poco con la squadra, purtroppo ho avuto questi due infortuni e speravo mi togliessero meno tempo ma purtroppo sono cose che possono succedere. Sono fuori da 3 mesi e questa cosa mi sta un po’ scocciando, non sono ancora al 100% ma sono pronto a dare il mio contributo”.

Nel cammino per la salvezza domani il mediano emiliano ritroverà il Cagliari da avversario: “Salvezza? Fortunatamente dipende ancora tutto da noi, questa è la cosa principale che ci deve dare benzina per affrontare le prossime partite. Cosa servirà per avere la meglio contro il Cagliari? Più voglia di vincere, più grinta, più carattere, più tutto rispetto a loro”.

LEGGI ANCHE:  Paolo Truzzu: "Coppa Davis festa di sport per la nostra città"
Luca Cigarini, FCTelevision

foto Cagliari Calcio/Valerio Spano