Al via un sistema di crittografia quantistica per la sicurezza delle reti in fibra.

L’INRiM, l’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica e Telsy, società specializzata in crittografia e cybersecurity, hanno realizzato il sistema di sicurezza per le reti in fibra ‘Trusted Node’, per rendere più sicure le comunicazioni elettroniche grazie all’applicazione delle più sofisticate tecniche di crittografia basate sulla meccanica quantistica e sulla tecnologia del Quantum Key Distribution (QKD). Sistema in grado di prevenire e contrastare anche le minacce informatiche provenienti dai più potenti computer, grazie all’estensione della portata della crittografia quantistica oltre le distanze oggi normalmente raggiungibili, comprese tra i cinquanta e i duecento chilometri.

Lavoro di ricerca che ha portato alla realizzazione di un collegamento in fibra ottica tra i rispettivi laboratori, al fine di dimostrare le potenzialità scientifiche ed industriali del Trusted Node; connessione che si integra con la “Dorsale Quantistica Italiana” (Italian Quantum Backbone), un’infrastruttura di 1800 chilometri realizzata da INRiM che corre da Torino a Matera, consentendo così di arricchire ulteriormente la sperimentazione in questo campo.

LEGGI ANCHE:  La lotta del Comune di Sassari contro il degrado ambientale.