2,8 milioni di euro per le aziende che non hanno licenziato durante la pandemia.

2,8 milioni di euro. Questa la dotazione finanziaria del bando per la concessione di contributi destinati alle imprese che nei due anni di pandemia hanno mantenuto stabili i propri livelli occupazionali.

L’importo massimo concedibile non potrà essere superiore a 600.000 euro, mentre il contributo erogabile all’impresa per ogni assunzione o rapporto di lavoro subordinato sarà pari a 4.000 euro in caso di assunzione a tempo indeterminato full-time e a 2.000 euro in caso di assunzione a tempo indeterminato part-time (l’importo sarà modificato in aumento pari al doppio spettante per singolo dipendente nel caso in cui l’impresa abbia assunto lavoratori che hanno goduto della CIG e successivamente sono fuoriusciti dal mercato del lavoro e nel caso in cui siano state assunte donne).

LEGGI ANCHE:  La Polizia di Stato ricorda il Questore di Fiume Giovanni Palatucci.

La domanda potrà essere inoltrata esclusivamente telematicamente tramite il SIL a partire dalle 9 del 27 aprile e fino alle 14 del 25 maggio.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata