Wine&Life, alla scoperta del valore del buon vino

Sassari sarà il punto di riferimento per il comparto vitivinicolo del Nord Sardegna durante l’iniziativa Wine&Life, prevista per il prossimo 23 novembre e patrocinata dal Comune di Sassari e della Presidenza del Consiglio della Regione Sardegna. L’evento darà l’occasione di capire l’importanza del comparto per il territorio, con il coinvolgimento di produttori, distributori, ristoratori e consumatori.

Alla conferenza di presentazione a Palazzo Ducale erano presenti il sindaco Gian Vittorio Campus, l’assessore alle Attività produttive Nicola Lucchi e i rappresentanti dell’associazione Ilion.

Sabato 23 novembre, nella sala Angioy del Palazzo della Provincia di Sassari, si svolgerà la conferenza dedicata ai produttori e agli addetti ai lavori. La conferenza-dibattito tratterà i vari aspetti del settore, con spunti di riflessione sulle risorse del territorio sardo, le nuove tendenze del comparto e l’importanza delle professioni legate al mondo del vino. L’incontro affronterà diversi argomenti, tra cui il tema dei vitigni autoctoni della Sardegna, quelli centenari del Mandrolisai, l’Arvisionadu di Benetutti e il Cagnulari di Usini, come espressioni e potenzialità territoriali.

LEGGI ANCHE:  Adinolfi: "Pronto a sfidare Conte a Sassari"

Si discuterà inoltre di vini biodinamici e vigneti biologici, della figura del sommelier, ieri e oggi, e della comunicazione sul vino. Tra i relatori saranno presenti esperti agronomi ed enologi, come Giulio Burrai, Antonio Manca, Emanuela Flore, Antonio Pala, Sofia Carta e Attilia Medda. 

Dalle 19, all’ex mercato civico, si aprirà la seconda fase dell’evento, quella dedicata alla rielaborazione in chiave culturale e selettiva della vera degustazione per il consumatore. Nei banconi più esterni saranno allestiti gli stand dei produttori vinicoli. 

Ciascuno stand sarà affidato a un sommelier o esperto enologico, in affiancamento al personale dell’azienda che avrà il compito di presentare il prodotto da degustare.

Parallelamente alla degustazione dei vini, nell’area centrale, ci sarà il food tasting: abbinamenti culinari specificatamente pensati per valorizzare i vini presentati. La preparazione e il servizio saranno curate da ristoratori di Sassari, che proporranno ai visitatori primi piatti, secondi, finger food a base di prodotti 100% locali.

LEGGI ANCHE:  Autorità portuale del Nord Sardegna, Dario Giagoni: "Serve battaglia unitaria".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.