Viminale: oltre 18 milioni di euro per i comuni commissariati per mafia.

E’ stato adottato dal Ministero dell’Interno il decreto di riparto per l’anno 2023 del fondo destinato a finanziare la realizzazione e la manutenzione di opere pubbliche negli enti locali sciolti per fenomeni di infiltrazione e di condizionamento di tipo mafioso, ai sensi dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (TUEL).

Le risorse, pari a complessivi euro 18.438.810,00, sono state assegnate ai 20 comuni interessati secondo i criteri di riparto stabiliti dal decreto del Ministro dell’interno di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze del 15 maggio 2018.

Tra gli enti beneficiari del predetto contributo, vi è anche il comune di Caivano (NA), a cui andranno circa 660.000 euro.

LEGGI ANCHE:  MiSE e MEF: "Studio Confindustria superato e incompleto".

“L’attribuzione dei contributi consentirà alle gestioni commissariali straordinarie di dare maggiore incisività alle loro azioni in territori particolarmente difficili, dando un segnale concreto della presenza dello Stato alle comunità locali interessate”, ha dichiarato il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata