Uniss: proseguono le iniziative dell’Assemblea del Parlamento europeo giovani.

Si sta svolgendo in questi giorni a Sassari la Sessione regionale del Parlamento Europeo Giovani, Associazione costituita nel 1994 a Milano che ogni anno coinvolge più di 30 mila ragazzi e ragazze. La tappa di Sassari vede protagonisti 50 Giovani e uno staff internazionale che proviene da diverse Nazioni, tra cui Finlandia, Grecia e Svizzera.

I Giovani coinvolti nell’evento sassarese fanno parte del Convitto Nazionale Canopoleno e del Liceo Azuni di Sassari, dell’Istituto Manno di Alghero, dell’Istituto Paglietti di Porto Torres, del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele di Cagliari e dell’Istituto Grassi di Torino. L’Università degli Studi di Sassari ospiterà l’interna giornata conclusiva domenica 12 marzo, nell’Aula magna dell’Ateneo che diventerà la sede dell’Assemblea Generale.

LEGGI ANCHE:  Giornata europea per la protezione dei minori. Domani attività per studenti in 100 capoluoghi.

Nel corso dei lavori verranno affrontati, in particolare, i temi come l’intelligenza artificiale, la salvaguardia delle lingue minoritarie e il turismo sostenibile. Alla fine ogni Commissione presenterà le proprie proposte e stilerà un documento.

La missione dello European Youth Parliament è quella di promuovere i valori del rispetto, del confronto e dell’autonomia di pensiero tra i e le giovani. L’evento, fortemente voluto dal Rettore, Gavino Mariotti, che sarà presente nella giornata di domenica in Aula Magna, è patrocinato dall’Università di Sassari, dalla Regione Sardegna, dal Comune di Sassari, dalla Provincia di Sassari e dalla European Central Iniziative, è realizzato con il supporto della Fondazione di Sardegna e la collaborazione dello sportello Europe Direct Sardegna.

LEGGI ANCHE:  Grazia De Matteis: "Nuove politiche per i giovani".