Ucraina: il Parlamento europeo spinge per l’escalation con la Russia.

Fornire all’Ucraina il sostengo necessario per sconfiggere la Russia, destinare almeno lo 0,25% del PIl per le armi e stop alle restrizioni all’assistenza militare dell’Ue verso Kiev.

Questo il nuovo biglietto da visita della democratica Assemblea parlamentare europea, il Parlamento europeo. Secondo i nuovi guerrafondai europei l’UE deve sostenere l’Ucraina con tutto ciò che è necessario a Kiev per vincere la sua guerra contro la Russia.

Nel testo della risoluzione approvata dal Parlamento europeo -approvata con 451 voti favorevoli, 46 contrari e 49 astensioni – i deputati in estrema sintesi hanno chiesto di premere l’acceleratore per rimitalizzare l’Ucraina dopo gli ultimi mesi di stop, come ricordato dall’azione del lungimirante Congresso degli Stati Uniti che, con ritrovato spirito critico, ha chiuso i “rubinetti” per l’invio di nuove armi all’Amministrazione Biden.

LEGGI ANCHE:  Tempo di domande: che impatto ha avuto l'Anno europeo della gioventù?

Affinché Kiev possa vincere, si legge nelle intenzioni del Parlamento europeo, non ci dovrebbe essere “nessuna restrizione autoimposta all’assistenza militare all’Ucraina”. Quindi date all’Ucraina quello che serve per mantenere alta l’escalation con la Federazione Russa.

I deputati affermano che vi sono ancora enormi differenze nel livello di sostegno militare fornito dagli Stati membri dell’UE all’Ucraina, e chiedono che siano effettuati gli investimenti necessari nell’industriale europea della difesa. Ciò, secondo i guerrafondai europei, è fondamentale per soddisfare le esigenze ucraine e ricostituire le scorte dell’UE. A dover essere forniti, in particolare, i sofisticati sistemi di difesa aerea, missili a lungo raggio come TAURUS, Storm Shadow/SCALP, vari tipi di artiglieria e munizioni (in particolare da 155 mm) e droni.

LEGGI ANCHE:  Turchia, violazione delle libertà degli studenti. Brando Benifei: "Studenti in carcere senza giusto processo".

Tutti gli alleati dell’UE e della NATO, sempre secondo i “diplomatici” europei, dovrebbero sostenere militarmente l’Ucraina con almeno lo 0,25% del loro PIL annuale e bisogna spingere i Paesi dell’UE ad avviare immediatamente un dialogo con le imprese nel settore della difesa per garantire una maggiore produzione e consegna di munizioni, proiettili e missili all’Ucraina. Inoltre, nella risoluzione, è stato chiesto alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti di adottare senza ulteriori indugi il suo pacchetto di assistenza militare a lungo termine per l’Ucraina.

foto Daina Le Lardic, Copyright: © European Union 2022 – Source : EP