Turismo escursionistico: sì dalla Commissione alla proposta di legge.

La Commissione “Attività Produttive” del Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la proposta di legge sul turismo escursionistico firmata dal presidente dell’organismo consiliare Piero Maieli (Psd’Az) e dal consigliere regionale del Partito Democratico Salvatore Corrias.

Il testo, composto da 10 articoli, dovrebbe approdare in Aula subito dopo l’approvazione della manovra finanziaria. “Accogliamo con favore il provvedimento – ha detto durante l’audizione di questa mattina il direttore del Servizio Tutela della natura e Politiche forestali dell’Assessorato Giuliano Patteri – una norma che colma un vuoto legislativo di anni e che permetterà di migliorare la rete escursionistica della Sardegna”.

La proposta definisce il concetto di “rifugio escursionistico” che comprende gli immobili di proprietà dell’Agenzia Forestas (ex casermette complete di arredi e strumenti che consentono il pernottamento) situate fuori dai centri abitati e quello di bivacco turistico “fisso”, riferito a strutture mobili come i pinnetos o barracos, e “mobile”, inteso come area di sosta temporanea per escursionisti dove si potrà dormire col sacco a pelo. Escluso invece l’uso della tenda.

LEGGI ANCHE:  Tempo di conferenze stampa lampo e di elezioni. Solinas "spiega" le risorse della variazione di bilancio.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata