Terremoto in Afghanistan: 1 milione di euro dall’UE.

In risposta al potente terremoto che ha colpito l’Afghanistan meridionale lo scorso 22 giugno, la Commissione europea ha deciso di stanziare 1 milione di euro per l’assistenza umanitaria e far fronte ai bisogni più urgenti degli afgani colpiti. 

“In Afghanistan – ha dichiarato oggi Janez Lenarčič , Commissario per la gestione delle crisi – la crisi umanitaria già devastante è stata ulteriormente aggravata dal terremoto. I primi rapporti indicano che oltre 1.000 afgani hanno perso la vita e un numero ancora maggiore è stato ferito. Si stima che circa 270.000 persone che vivono nelle aree colpite avranno bisogno di assistenza di emergenza. I nostri partner umanitari consegneranno gli aiuti alle persone più colpite in un Paese già estremamente fragile”. 

LEGGI ANCHE:  Ucraina, l'UE attinge alle scorte mediche di RescEU. Allestiti centri logistici per i profughi in Polonia, Romania e Slovacchia.

Al fine di garantire un rapido intervento in aree remote e di difficile accesso, i finanziamenti umanitari dell’UE saranno erogati da partner umanitari già attivi nel Paese, comprese le organizzazioni non governative e le Nazioni Unite. Il finanziamento affronterà i bisogni più immediati degli afgani, come la fornitura di assistenza medica, acqua, servizi igienici e igienici, servizi di alloggio e protezione per le comunità più colpite e svantaggiate.