Talent Up. La buona pratica della Regione Sardegna all’EuropeanWeek.

Gabriele Frongia Talent Up

La Sardegna esporta buone pratiche. All’EuropeanWeek di Bruxelles, evento annuale dedicato alle buone pratiche delle Regioni e Città dell’Unione Europea, era presente l’ASPAL, l’Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro, per presentare Talent Up, il programma che sostiene l’innovazione e la formazione imprenditoriale dei giovani sardi. Per l’ASPAL era presente il Direttore dell’agenzia, Massimo Temussi:”Il mercato del lavoro è in continua evoluzione e la veloce trasformazione digitale ha creato più di 400000 posti di lavoro disponibili nel settore digitale ma l’assenza di una formazione mirata e carenza di competenze digitali appropriate, non permette di trovare candidati per queste posizioni. L’ASPAL vuole scommettere sul talento e sulla formazione di altissimo livello all’estero, in settori strategici e in ambienti estremamente stimolanti per lo sviluppo di idee di successo. A conferma di questa sensibilità la Sardegna è una delle regioni che ha investito di più in formazione negli ultimi anni. Master & Back, Talent Up sono solo alcune delle buone pratiche regionali finalizzate a offrire la migliore formazione professionale e supportare aspiranti imprenditori, con capacità imprenditoriali, a sviluppare la loro impresa e creare occupazione”.

LEGGI ANCHE:  Occupazione e imprenditoria giovanile: ecco la call di EU4Youth.

“L’obiettivo finale – conclude Temussi -, è quello di creare una nuova generazione di imprenditori capace di creare nuovi trend economici e competere sui mercati internazionali. Talent Up è, infatti, il primo programma realizzato nella Silicon Valley con queste caratteristiche, ovvero creare nuove competenze per il mercato del lavoro e nuove connessioni internazionali per sviluppare capacità imprenditoriali e manageriali nei campi scientifici e tecnologici, da poter trasferire in idee innovative d’impresa da realizzare in Sardegna”. Durante il meeting sono intervenuti anche due dei partecipanti della prima edizione di Talent Up, Michela Fancello e Gabriele Frongia: “Per me – afferma Gabriele Frongia – l’esperienza di Talent Up è stata fondamentale per la mia crescita personale e come imprenditore; grazie a questa esperienza ho potuto seguire un percorso formativo all’interno dell’Università Georgetown di Washington DC, tra le università più importanti al mondo, e conoscere i Big Players della Sylicon Valley e numerosi imprenditori di successo di San Francisco, che con i loro consigli mi hanno dato numerose indicazioni per migliorare il modello di business dell’impresa che sto implementando, collegata alla realizzazione di dispositivi accessibili per disabili sensoriali. Ringrazio l’ASPAL Sardegna per aver ideato e promosso questa buona pratica. E’ una delle grandi occasioni offerte dalla nostra regione che consiglio a tutti gli aspiranti imprenditori sardi.

Michela Fancello Talent Up

Entusiasmo per la partecipazione a Talent Up anche da parte di Michela Fancello: “Per me Talent Up è stata un’esperienza importante sia dal punto di vista professionale che personale, dandomi la possibilità di entrare in contatto con realtà molto diverse dalla nostra e di sperimentare nuovi approcci e modalità di apprendimento in un ambiente multidisciplinare e multiculturale”.

LEGGI ANCHE:  Turismo: previsto un aumento dei posti letto in Ue.

“Grazie alla pluralità di punti di vista – prosegue Michela Fancello -, alle competenze acquisite e al supporto di professionisti ho potuto sviluppare il mio progetto di promozione della mobilità attiva e uso partecipato dello spazio pubblico, e ho avuto l’opportunità di ampliare la mia rete di contatti e collaborazioni a livello internazionale. Credo che Talent Up rappresenti non solo una buona pratica nel panorama europeo, ma anche una grande opportunità di crescita per la Sardegna e per tutti coloro che desiderano intraprendere un percorso imprenditoriale per contribuire a migliorare la nostra terra”.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.