Successo contro il Crotone, Semplici: “Giusta partenza per arrivare al nostro obiettivo”.

Aveva chiesto di ‘buttare il cuore oltre l’ostacolo’ e il perentorio risultato di 2-0 rimediato contro il Crotone, dimostra che l’arrivo di Leonardo Semplici sulla panchina del Cagliari ha portato quell’aria di novità e determinazione che molti auspicavano da tempo. Legittima, quindi, la soddisfazione del tecnico fiorentino per questi tre punti: “La rincorsa alla salvezza è appena cominciata – ha ammonito Semplici – Sono qui da pochi giorni, il mio compito è stato soprattutto mentale, ho cercato di liberare i ragazzi da quella negatività che per forza di cose si era creata a causa della classifica, piuttosto che soffermarmi sugli aspetti tecnico-tattici. Ho parlato con loro sia a livello individuale che di reparto per cercare di far tirar fuori le loro qualità riconosciute e che finora non erano riusciti ad esprimere. Mi hanno seguito, sono stati bravi a recepire le due-tre cose che ho inserito in questo contesto: credo sia stata una giusta partenza per arrivare al nostro obiettivo”.

LEGGI ANCHE:  Fernandez punisce la Dinamo

Nel corso della conferenza stampa, Semplici ha condiviso la sua analisi della gara: “Abbiamo avuto una partenza titubante, dove abbiamo rischiato in un paio di situazioni: penso che abbia influito il timore di giocare una partita così importante per il nostro futuro. Piano piano però siamo venuto fuori, la squadra ha fatto quel che doveva per cercare di ripartire. Nel secondo tempo i ragazzi ci hanno creduto, non hanno mollato sino alla fine. Alla fine abbiamo meritato questa vittoria”.

Un successo che deve però tenere l’ambiente con i piedi per terra ha ricordato Leonardo Semplici: “Sappiamo di dover lavorare ancora tanto, a livello di gioco dobbiamo migliorare, ma i motivi di soddisfazione ci sono, al di là del risultato: abbiamo segnato due gol con i nostri attaccanti, Cragno è rimasto imbattuto. Anche quando siamo rimasti in dieci abbiamo mostrato capacità di soffrire. Ci tenevo a partire col piede giusto ma non abbiamo fatto ancora niente. Già mercoledì – ha rimarcato il tecnico dei rossoblù – ci aspetta una partita difficilissima contro il Bologna. Godiamoci per ora questo piccolo passo avanti, da domani inizieremo a concentrarci sul prossimo impegno”.

LEGGI ANCHE:  Arriva il Venezia, Walter Mazzarri: "Non vorrei si guardasse troppo alla classifica, è ancora troppo presto".

Foto Cagliari Calcio