Spopolamento: flop per il bonus imprese voluto dalla maggioranza degli infallibili.

Tra crash delle piattaforme online, ritardi nell’erogazione dei contributi e scarsa risposta da parte dei potenziali beneficiari, la XVI Legislatura e l’amministrazione burocratica regionale degli ultimi 5 anni, potrà facilmente essere dimenticata.

Dopo alcune pietre miliari di incompetenza politico-amministrativa, quali R(E)SISTO e Destinazione Lavoro, anche il bando per il bonus imprese contro lo spopolamento nelle aree interne dell’isola ha registrato pallide performance.

Come confermato dalla Camera di Commercio di Cagliari, infatti, solo 3,6 milioni di euro sono stati erogati sui 24 messi a disposizione dalla “maggioranza degli infallibili”, confermando l’incapacità dei vertici regionali di “mettere a terra” interventi attesi dalla società civile e produttiva della Sardegna.

Un giudizio di merito incontrovertibile che conferma, anche in presenza di crisi e della previsione di un finanziamento a fondo perduto per il trasferimento o l’apertura di nuove iniziative imprenditoriali compreso tra 15 e 20mila euro, la distanza tra politica e amministrazione pubblica dalla reale e qualificata società sarda.

LEGGI ANCHE:  Collegato alla finanziaria: 400 gli emendamenti presentati.