Senato, per la prima volta 18enni chiamati al voto.

Il prossimo 25 settembre i/le 18enni italiani/e saranno chiamati al voto per la prima volta anche per il rinnovo dei componenti del Senato della Repubblica. 

Chi alla data delle elezioni politiche avrà compiuto la maggiore età potrà, dunque, esercitare il diritto di elettorato attivo per il Senato, dopo la modifica apportata all’articolo 58, comma 1, della Costituzione dalla legge costituzionale 18 ottobre 2021, n. 1, che ha soppresso il preesistente limite minimo dei 25 anni di età.

Il dipartimento per gli Affari interni e territoriali (Dait) con la circolare n.87/2022, precisa che, nelle liste elettorali sezionali non dovranno più distinguersi con apposite annotazioni gli aventi diritto al voto per la sola elezione della Camera dei deputati rispetto agli altri elettori, visto che ora il corpo elettorale per il Senato della Repubblica e quello per la Camera dei deputati coincidono.

LEGGI ANCHE:  Legge di Bilancio, via libera definitivo al Senato: ecco le misure per la scuola.

Tutti gli elettori che si recheranno a votare presso l’ufficio elettorale di sezione dovranno dunque ricevere dal presidente del seggio entrambe le schede di voto per i due rami del Parlamento.

foto Governo.it licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT