Sedi disagiate: sì all’accordo sindacati-Regione.

Dopo circa 4 anni è arrivato l’ok tra le sigle sindacali dei medici di medicina generale e la Regione Autonoma della Sardegna per l’assegnazione di risorse economiche per le circa 140 sedi disagiate e disagiatissime della Sardegna.

Un atto dovuto per l’attuale assessore regionale alla Sanità, Carlo Doria, per corrispondere un adeguato “incentivo per i medici ad accettare incarichi nelle sedi più periferiche. Ogni divergenza con i sindacati – prosegue – è stata chiarita e superata”.

In agenda per la prossima settimana, il 15 marzo, sarà in programma un nuovo incontro tra l’esponente della Giunta Solinas e i sindacati per discutere la proposta del nuovo Accordo integrativo regionale (AIR), in linea con quanto previsto per la sanità territoriale dal DM 77 e dall’ultimo Accordo collettivo nazionale (ACN) della medicina generale. 

LEGGI ANCHE:  L'ultimo bollettino: 1004 positivi, 2 decessi.