Sassari: il Campo largo vince anche a Sassari. Mascia sindaco al primo turno.

Il vento del Campo largo soffia su tutta l’Isola. Dopo Cagliari, il centrosinistra sardo conquista anche la seconda città della Sardegna, Sassari. Una vittoria al primo turno per Giuseppe Mascia (51,08% per lui) che mette in evidenza, anche nel Nord Sardegna, la fine di un’epoca “deprimente” per il centrodestra, sempre più incapace di offire una visione, prima ancora che una idea di unità, come rilevato anche a Cagliari con la spaccatura nel centrodestra con Giuseppe Farris.

Centrodestra arrivato secondo con Nicola Lucchi, appena sopra il 25% (25,03 per essere precisi). Anche peggio il 3° posto del Rettore di Sassari, Gavino Mariotti con un imbarazzante 16,14%: “La coalizione di centrodestra, sardista, civica e autonomista – si legge nel comunicato della medaglio di bronzo – non ha incontrato il favore degli elettori”.

LEGGI ANCHE:  Coronavirus, al via la distribuzione dei buoni spesa.

Sopra il 5% l’indipendente (5,15%) mentre Giuseppe Palopoli resta sotto il 3% (2,60%).

Nella Municipalità della Nurra, infine, la spunta con il 70,89% Alessandro Colombino. Staccata la sfindante Patrizia Tilocca (29,11%).