Sardegna: 7 milioni agli enti locali per il trasporto scolastico.

Sono 7 i milioni stanziati per il servizio di trasporto pubblico riservato agli studenti della scuola dell’obblico per l’anno 22/23. A confermarlo l’approvazione del Piano dei contributi agli Enti Locali da parte della Giunta Solinas.

I nuovi criteri stabiliti dall’assessorato della Pubblica Istruzione prevedono di assegnare un contributo finanziario a tutti i Comuni che ne fanno richiesta, in forma singola o associata. E’ stata riservato il 62per cento della dotazione finanziaria complessiva, pari a 4 milioni e 185 mila euro ai Comuni non associati, mentre il restante  38 per cento,  pari a 2 milioni e 565 mila euro agli Enti locali aggregati in forme associate. Inoltre gli stanziamenti sono comunque erogati in base al numero degli studenti trasportati, al tempo di percorrenza annuo, dato dal prodotto tra il tempo di percorrenza di un tragitto e il numero dei viaggi eseguiti durante un anno scolastico (di andata e ritorno).

LEGGI ANCHE:  Stabilizzazioni e appalti portierato, audizioni in seconda commissione.

Negli ultimi Piani il riparto delle somme disponibili ha preso in considerazione diverse variabili, fra cui la presenza o meno dei diversi ordini e gradi di scuola nel territorio comunale, la parametrazione sulla base dell’indicatore “Tempo di percorrenza annuo ponderato” (dato dal prodotto tra il tempo di percorrenza di ogni tragitto ed il numero di viaggi effettuati in un anno scolastico), nonché il numero degli studenti trasportati. Dall’anno scolastico 2019/2020 è stata inoltre tenuta in particolare considerazione l’incidenza dei consistenti costi fissi del servizio, ed è stato stabilito, coerentemente con le disposizioni e gli indirizzi vigenti in materia, di favorire ancor più l’utilizzo di forme associative tra Enti locali, riservando a tali forme organizzative una quota-parte dell’intera dotazione finanziaria disponibile.

LEGGI ANCHE:  "Giovani da valorizzare" ma dal 2012 nessun aggiornamento sul sito RAS.