Sardegna: 4 milioni per lavoratrici, imprenditrici e libere professioniste. Alessandra Zedda: “Sostegno concreto al mondo del lavoro femminile”.

La Regione, attraverso i voucher di conciliazione a favore di donne imprenditrici, lavoratrici autonome e libere professioniste, mette in campo 4 milioni di euro per sostenere, rafforzare e valorizzare la presenza femminile nel mondo del lavoro.

“Le donne rappresentano per la nostra società una risorsa di inestimabile valore, elemento di forza e straordinario collante anche in ambito lavorativo”, ha dichiarato nell’occasione il Presidente della Regione Christian Solinas.

“Si tratta di un sostegno concreto al mondo del lavoro femminile, alle famiglie e alle mamme lavoratrici fortemente colpite dalla pandemia e per supportare il difficile equilibrio tra vita professionale e familiare”, aggiunge l’assessora del Lavoro, Alessandra Zedda, evidenziando gli elementi sostanziali dell’iniziativa finalizzata ad offrire un contributo concreto alle libere professioniste, alle imprenditrici e alle lavoratrici autonome per supportarle nella difficile ricerca di un equilibrio tra impegno lavorativo e vita familiare. “Equilibrio già di per se precario – ha precisato l’Assessore – e che le conseguenze della pandemia hanno reso ancora più difficile complicando l’accesso, la permanenza e la crescita professionale delle donne nel mondo del lavoro”. L’Avviso prevede la formula “a sportello” e un contributo fino a tremila euro per figlio.

LEGGI ANCHE:  Commissione Autonomia, Paolo Truzzu: "Non parlo a titolo di partito nè personale. Se mi commissariate ci difenderemo".

foto Sardegnagol, riproduzione riservata