San Francesco di Nuoro: radioterapia all’avanguardia.

Ieri, all’ospedale San Francesco di Nuoro è stato eseguito un trattamento di Radioterapia innovativo su un paziente dell’Area Metropolitana di Cagliari: una stereotassica toracica 4D con l’ausilio di un compressore addominale.

“L’avanzata immobilizzazione del paziente ottenuta con questi presidi – secondo Salvatrice Campoccia della Direzione d’area dell’ASSL di Nuoro – riduce l’entità delle escursioni respiratorie, aumenta la precisione con cui viene trattato il bersaglio e nel contempo minimizza l’irradiazione dei tessuti sani limitrofi. Questo assicura la garanzia della qualità dell’erogazione di trattamenti ad alta complessità quali sono i trattamenti radioterapici stereotassici delle lesioni polmonari”.

Una operazione riuscita all’interno di un contesto di gravi criticità, come ha ricordato la direttrice dell’ASSL di Nuoro, Grazia Cattina: “Voglio ringraziare tutto il personale della Radioterapia Oncologica che, pur in un contesto di criticità dovuto alla pandemia che stiamo vivendo e sebbene “a debito” di personale, ha lavorato con abnegazione e professionalità al fine di valorizzare tempestivamente dispositivi così avanzati, portando la radioterapia dell’Ospedale San Francesco a livelli di assoluta eccellenza”.

LEGGI ANCHE:  HIV: 7,3 casi ogni 100 mila residenti under40, incidenza in Italia al di sotto della media UE.

Foto Guy Lebègue