Rientra in Italia prima del termine previsto. Denunciato ed espulso cittadino di nazionalità algerina.

Nella giornata di ieri è stato indagato in stato di libertà un cittadino algerino di anni 30, poiché espulso dal territorio nazionale nel 2019 e rientrato in Italia prima del previsto periodo di autorizzazione al reingresso (tre anni). 

L’algerino, una volta sbarcato nella spiaggia di Teurredda, nel territorio del comune di Teulada, è stato condotto presso il Centro di Accoglienza di Monastir, posto in quarantena nel rispetto delle procedure anti Covid-19, avviando nei suoi confronti le procedure di identificazione, mediante foto segnalamento e rilievi dattiloscopici, nonché la verifica nella Banca Dati “AFIS” per gli eventuali precedenti penali. Al termine delle formalità di rito il cittadino algerino verrà nuovamente espulso.

LEGGI ANCHE:  Rientra in Italia dopo l'espulsione: arrestato 26enne.