Punto prezioso a Empoli, Pavoletti: “Ci crediamo in questa salvezza”.

I rossoblù pareggiano nella trasferta ad Empoli, alimentando le chance della squadra di Mazzarri in chiave salvezza. Una partita iniziata in salita e dominata nel primo tempo dai padroni di casa. Già al 6′ Cragno è chiamato a fare gli straordinari, neutralizzando una conclusione di Parisi. Sostituzione dopo meno di 30 minuti di Lovato per un risentimento muscolare: dentro Altare.

Pochi minuti dopo, al 38’ i padroni di casa passano in vantaggio con Pinamonti, servito da un meraviglioso assist di Bajrami. Passivo che non aumenta al 39′, grazie ad un altro grande intervento di Cragno su Parisi.

Nella ripresa, rossoblù più reattivi e vicini al gol con Gaston Pereiro, fuori di poco. Sempre l’uruguaiano al 53’ costringe Vicario a rifugiarsi in corner.

LEGGI ANCHE:  Il Cagliari al Tardini, i numeri e le curiosità

Brivido VAR per il Cagliari per un tocco di Goldaniga su Cutrone ma l’arbitro Dionisi ravvisa la posizione irregolare del giocatore comasco.

Nel finale la squadra di Walter Mazzarri, con ben 4 punte in campo, Joao Pedro, Pereiro, Keita e Pavoletti , trova la rete del pareggio all’84’: cross di Pereiro deviato in porta da Baselli e respinto sulla linea da Stojanovic. Mischia in area e guizzo vincente di Pavoletti. 1-1 al “Carlo Castellani”.

Dopo ben 7 minuti di recupero, l’arbitro Dionisi manda tutti negli spogliatoi. Nel post partita l’autore del gol ha condiviso la propria lettura dell’incontro: “Ci siamo disuniti dopo i primi 10′, abbiamo avuto il merito di crederci e resistere a un Empoli molto valido, nel finale ci abbiamo provato perché volevamo vincerla. È un po’ un’occasione persa ma allo stesso tempo un punto che ci aiuta a proseguire la striscia positiva e la nostra corsa in vista del prossimo impegno. Ci crediamo in questa salvezza; ogni gol, ogni prestazione è fondamentale per prenderci il traguardo. Ora testa sul ritorno agli allenamenti e alla gara di lunedì col Napoli”.

LEGGI ANCHE:  Arriva il Bologna, Leonardo Semplici: "Grinta e cattiveria sportiva per raggiungere i nostri obiettivi".

Empoli-Cagliari 1-1

Empoli (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Romagnoli, Viti, Parisi; Zurkowski (90′ Verre), Asllani, Bandinelli (75′ Benassi); Bajrami (89′ Ismajli); Cutrone (65′ Henderson), Pinamonti. A disposizione: Ujkani, Furlan, Stulac, Di Francesco, La Mantia, Fiammozzi, Cacace, Tonelli. Allenatore: Andreazzoli.

Cagliari (3-5-2): Cragno; Goldaniga, Lovato (27′ Altare), Obert (58′ Ceppitelli); Bellanova (79′ Keita Baldè), Grassi, Marin (79′ Pavoletti), Dalbert, Lykogiannis (58′ Baselli); Pereiro, Joao Pedro. A disposizione: Aresti, Radunovic, Carboni, Zappa; Kourfalidis; Gagliano. Allenatore: Mazzarri.

Arbitro: Dionisi.

Marcatori: 37′ Pinamonti (E), 85′ Pavoletti (C).

Ammoniti: Stojanovic (E), Joao Pedro, Marin (C).

foto Cagliari Calcio/Valerio Spano