Protezione civile e scambio di buone pratiche. La Sardegna nel progetto europeo “Artion”.

La Protezione civile regionale parteciperà al progetto europeo ‘Artion’, ideato per facilitare lo scambio di buone pratiche tra istituzioni internazionali coinvolte nel meccanismo della protezione civile. Una decisione autorizzata dalla Giunta regionale ufficializzata oggi dall’assessore regionale della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis.

Il progetto “Artion”, finanziato dalla Commissione europea, prevede un cofinanziamento della Regione Sardegna pari a 6798 euro a fronte di un budget complessivo di 45325 euro (finanziato dall’Unione europea). Oltre al capofila (l’Università di Cipro), nella rete del progetto è coinvolta l’Università di Lille, la Protezione civile di Cipro e il Crisis information centre della Polonia.

“La partecipazione al progetto – conferma Lampis – prevede approfondimenti sulle tematiche di protezione civile a livello europeo ed esercitazioni, che permetteranno di raccogliere informazioni e dati, utilizzando le tecnologie già testate con alcuni precedenti progetti europei (‘Swifters’ e ‘Leapfrog’) ai quali la Protezione civile regionale ha preso parte. Nel progetto ‘Artion’ si utilizzeranno le tecnologie di rilevamento acquisite per poi organizzarle in modo da soddisfare gli obiettivi del progetto sulla gestione delle emergenze, come alluvioni e incendi. La condivisione dei dati e della conoscenza favoriranno, stimoleranno e indirizzeranno le azioni da intraprendere nei casi di emergenza e monitoraggio”.

LEGGI ANCHE:  Covid in Sardegna: 686 nuovi positivi.