Porto Canale, investimenti e licenziamenti. Il punto del sindaco Paolo Truzzu.

“Per l’Amministrazione lo sviluppo del Porto di Cagliari è strategico. Nel corso dell’ultimo anno, con un duro lavoro, abbiamo ottenuto dal Governo la possibilità di compiere opere infrastrutturali fino ad allora bloccate” così il sindaco Paolo Truzzu.

“Abbiamo inoltre firmato con il presidente Deiana uno storico accordo sul lungomare, che ridisegna completamente il rapporto tra la città e il mare, immaginando la riqualificazione dei quartieri a ridosso dell’acqua”.

“Sono in costante contatto con l’Autorità Portuale e la Regione – prosegue il primo cittadino – e seguo l’evoluzione della situazione dei 200 lavoratori che hanno perso il lavoro, a cui va la mia affettuosa solidarietà”.

“Non mi è piaciuto per niente il comportamento della Contship: ‘la solida reputazione e le idee visionarie’ sbandierate sono uno specchietto per le allodole e il loro comportamento assolutamente censurabile”.

LEGGI ANCHE:  Covid in classe, le ordinanze di Truzzu e Milia.

“Insieme a tutti i soggetti lavoriamo per trovare una soluzione di rilancio e di salvaguardia dei posti di lavoro – conclude il sindaco – La vita concreta delle 200 famiglie interessate va tutelata con uno sforzo senza precedenti”.

foto Sardegnagol riproduzione riservata