‘Outraged’: il nuovo documentario UEFA contro la discriminazione nel calcio.

Le stelle del calcio europeo scendono in campo contro il razzismo, con il nuovo documentario dell’UEFA ‘Outraged’, pubblicato oggi su UEFA.tv, che affronta a testa alta il tema della discriminazione nel calcio.

Un video che ha visto la partecipazione di grandi nomi come Paul Pogba, Nadia Nadim, Megan Rapinoe, Moise Kean, Dejan Lovren, Olivier Giroud, Shanice van de Sanden, Tyrone Mings, Juan Mata, Guram Kashia e Kalidou Koulibaly,

Razzismo ma anche lotta al sessismo e alla discriminazione di genere nel calcio vengono affrontati in Outraged, da Pernille Harder, Lucy Bronze e Rapinoe, insieme all’arbitro Stéphanie Frappart.

Anche l’allenatore José Mourinho e la leggenda olandese Ruud Gullit, per il quale il razzismo “è un cancro sociale che tutti noi dobbiamo cercare di curare”, compaiono nel documentario che conduce gli spettatori in un viaggio attraverso l’Europa e il Nord America esplorando le complessità della discriminazione nel calcio a livello mondiale, sia essa basata su etnia, sesso, religione, orientamento sessuale o sulla provenienza dei rifugiati.

LEGGI ANCHE:  Wakeboarding: Nikolas Plytas con Luna Rossa nel Golfo di Cagliari.

“È molto importante che i giocatori si raccontino”, ha detto il presidente UEFA, Aleksander Čeferin, in un’intervista contenuta in ‘Outraged’. “Dobbiamo parlare con i giocatori che sono in campo e che subiscono la discriminazione in prima persona”, sottolineando, inoltre, che il calcio deve fare un passo avanti e farsi da portavoce nella lotta contro la discriminazione.

Foto di Phillip Kofler da Pixabay