Oristano: incontri sulla genitorialità allo “Spazio Giovani”.

Il Centro di aggregazione giovanile Spazio Giovani Flavio Busonera di Oristano organizza una serie di incontri di supporto alla genitorialità.

Sono previsti quattro appuntamenti, il 9, 16, 23 e 30 marzo, con inizio alle 18, nella sede dello Spazio giovani, con incontri con esperti che interverranno sul tema dei rapporti tra genitori e figli.

Si inizia il 9 marzo con la psicologa e psicoterapeuta Elisa Pani che interverrà sulla comunicazione efficace: “Comunicare con gli adolescenti: destreggiarsi tra l’abbraccio e il conflitto”.

Giovedì 16 marzo, Fabrizio Floris, psicologo e operatore del Serd, proporrà una relazione su “Proporre e vietare: Dalla sperimentazione senza regole alla ricerca di modelli di vita alternativi”.

LEGGI ANCHE:  La sanità sarda si mobilità per i profughi ucraini.

Giovedì 23 marzo Simone Gargiulo, cyber-psicologo e media educator, parlerà dell’educazione ai tempi degli schermi digitali: “Consigli e suggerimenti utili nel rapporto genitori-figli-tecnologie”.

Ultimo appuntamento giovedì 30 marzo con l’equipe del centro “Ci siamo” che proporrà un confronto sull’importanza del linguaggio nella vita quotidiana per evitare le discriminazioni: “Educare all’inclusività: strumenti e suggerimenti per un contesto familiare inclusivo”.

“Il ciclo di incontri rinnova l’impegno dell’Amministrazione Comunale sulle tematiche giovanili e l’attenzione che da sempre rivolgiamo al comparto genitoriale – sottolinea l’Assessore alle Politiche giovanili Antonio Franceschi -. Cerchiamo di creare le condizioni utili e necessarie a livello sociale e comunicativo per favorire il miglioramento dei rapporti tra genitori e figli e, di pari passo, lo sviluppo di una società coesa”.

LEGGI ANCHE:  Oristano: a giugno il festival dei giovani.

Per il coordinatore dello Spazio Giovani, Antonio Ricciu, “il processo comunicativo tra genitori e figli, e più in generale tra adolescenti e adulti, ha subito una trasformazione considerevole negli anni che ha portato a nuove dinamiche relazionali e barriere generazionali non sempre facili da gestire. Il Centro di Aggregazione Giovanile vuole essere un punto di riferimento per i giovani nel processo di crescita, ma anche per le famiglie dei ragazzi che lo frequentano. I quattro incontri di supporto alla genitorialità vanno in questa direzione proponendo differenti tematiche e diversi approcci educativi per migliorare la comunicazione tra genitori e figli e consolidare il rapporto giovane-adulto”.