Oltre 2mila euro per uno smartphone per il DG, Manca: “Spesa esorbitante”.

Oltre 2 mila euro per uno smartphone. A tanto ammonta la spesa approvata lo scorso 15 novembre con deliberazione dall’Asl di Sassari (la numero 1168) per l’acquisto di un telefono cellulare.

A denunciare l’importante esborso è stata la consigliera del Movimento 5 Stelle, Desiré Manca, critica verso l’atto dell’azienda sanitaria locale: “Uno smartphone da 2.318 euro. Un barca di soldi. Niente da obiettare se il portafoglio fosse quello di un privato cittadino, ma in questo caso a pagare è la Asl di Sassari. Sì, perché il fortunato possessore di un telefono extra lusso è il Direttore generale dell’Azienda Sanitaria. Lo stesso che con Deliberazione Generale numero 1168 del 15 Novembre 2023 ne ha autorizzato l’acquisto. Nonostante l’offerta di telefoni cellulari sia ampia – prosegue – e consenta di trovare smartphone con identiche caratteristiche a diverse fasce di prezzo, la pubblica amministrazione, soprattutto in questo periodo in cui una buona fetta di popolazione è in gravissima sofferenza finanziaria, sceglie di spendere cifre esorbitanti. Cifre che sul bilancio della Asl possono apparire irrisorie ma che agli occhi dei cittadini e per le tasche dei sardi sono uno spreco immane per le casse pubbliche”.

LEGGI ANCHE:  Campagna antincendio, Manca: "Giunta parte con le armi spuntate"

foto Sardegnagol, riproduzione riservata