N26 Bank, Banca d’Italia: “Significative carenze in materia di antiriciclaggio”.

La Banca d’Italia, con provvedimento del 28 marzo 2022, ai sensi dell’art. 7, comma 2 del d.lgs. 231/07 e dell’art. 79, comma 4 del TUB, ha imposto alla succursale italiana di N26 Bank il divieto di intraprendere operazioni con nuova clientela (attraverso l’apertura di nuovi rapporti continuativi o l’effettuazione di qualsivoglia operazione, anche occasionale) nonché il divieto di offerta di nuovi prodotti e servizi alla clientela esistente.

L’adozione del provvedimento, spiegano dalla Banca d’Italia, segue l’esito delle verifiche ispettive, condotte dal 25 ottobre al 17 dicembre 2021, dalle quali sono emerse significative carenze nel rispetto della normativa in materia di antiriciclaggio.

foto Mr No CC BY 3.0

LEGGI ANCHE:  Mont'e Prama, Christian Solinas: "Soprintendenza ascolti la voce dei cittadini".