Michele Pais: “Una soluzione condivisa per la vertenza Air Italy”

Il Presidente del Consiglio regionale Michele Pais ha invitato, in una lettera inviata ai Parlamentari sardi (o eletti in Sardegna) e ai consiglieri regionali, a sostenere la vertenza Air Italy presenziando a Roma, il 20 febbraio dalle ore 10.30 , nella piazza antistante Palazzo Chigi e poi davanti alla sede del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, in concomitanza con la riunione che il Ministro ha convocato per discutere della situazione della Compagnia aerea con le rappresentanze sindacali del settore, con il Presidente della Regione Autonoma della Sardegna e con il Presidente della Regione Lombardia.
“Sono convinto – si legge nella lettera – che la garanzia di una presenza numerosa, in tale occasione, raffiguri un chiaro segnale di unità di tutte le forze politiche e di tutti i livelli di governo a difesa della Sardegna, una forte presa di posizione contro scelte gravemente dannose per i diritti dei sardi e, in questo caso, anche un evidente atto di sostegno e di vicinanza “attiva” nei confronti dei lavoratori più direttamente coinvolti nella vicenda della Compagnia aerea, nonché uno stimolo all’adozione di una rapida e condivisa soluzione della vertenza”.

LEGGI ANCHE:  Air Italy: Solinas scrive ai Ministri De Micheli e Patuanelli

Nella lettera, inviata per conoscenza al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, al Presidente della Regione, il Presidente Pais esprime tutta la sua preoccupazione per questa ennesima vertenza che vede ancora una volta la Sardegna fortemente penalizzata per la perdita di centinaia di posti di lavoro, per la condizione insulare e ancora pesantemente discriminata rispetto al resto del territorio nazionale. “E’ indispensabile – scrive Pais – al di fuori delle appartenenze politico-partitiche, far valere unitariamente la voce del popolo che rappresentiamo . La vertenza Air Italy , l’avvio della nuova continuità territoriale, il costo dei carburanti navali e tutti i problemi che affliggono la nostra isola – continua Pais- richiedono un’azione unitaria, sia nella fase in cui si discutono le possibili soluzioni, sia nella fase in cui si elaborano le strategie più idonee a raggiungere gli obiettivi: l’azione di chi rappresenta il Popolo sardo nelle diverse istituzioni democratiche è infatti più incisiva se è condotta in modo unitario e se non si disperde in estemporanee iniziative talvolta tra loro contrastanti.

LEGGI ANCHE:  Air Italy e Porto Canale. Aiuti UE per 801 lavoratori licenziati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.