Metropolitana di Cagliari: no alla Valutazione d’impatto ambientale per l’estensione della rete.

Oggi, l’assessore regionale della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis, illustrando la delibera, approvata in Giunta regionale, riferita al progetto presentato dall’Arst ha dichiarato che “Il Servizio valutazioni ambientali, dell’Assessorato, dopo aver visionato la documentazione presentata, ha ritenuto di non dover sottoporre ad ulteriore procedura di Valutazione di impatto ambientale, l’intervento nel sistema metropolitano dell’area vasta di Cagliari, che riguarda l’estensione della rete metropolitana, direttrice Poetto, con cinque fermate per il collegamento Bonaria-Poetto/Marina Piccola”. 

“Resta, ovviamente, l’obbligo del rispetto di alcune prescrizioni di carattere ambientale da attuare nelle successive fasi progettuali e nella fase di cantiere – ha aggiunto l’assessore Lampis –. Il Servizio valutazioni ambientali ha tenuto conto delle caratteristiche e delle dimensioni del progetto, delle opere e del contesto territoriale e ambientale, nonché dei principali effetti che si possono avere sull’ambiente, perciò ha prescritto il contenimento degli impatti ed un apposito piano del verde, ponendo particolare attenzione alla salvaguardia e valorizzazione degli alberi. Infatti, querce e carrubi, ginepri e palme dovranno essere espiantati e trapiantati possibilmente in prossimità del tracciato o in aree limitrofe, previo accordo con l’Amministrazione comunale di Cagliari ed il servizio Tutela del paesaggio”.

LEGGI ANCHE:  Omicron, individuati 5 nuovi casi sospetti a Sassari.

Foto Sardegnagol, riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.