Materiali riciclabili: la carta è il prodotto più esportato negli ultimi 10 anni in UE.

Nel 2022, l’ UE ha esportato verso i Paesi extra-UE 6,4 milioni di tonnellate di prodotti riciclabili (cartaplastica e vetro), con un aumento dell’8,4% rispetto al 2021. Le importazioni, secondo Eurostat, sono state invece pari a 4,0 milioni di tonnellate, con una crescita del 4,2%. aumento rispetto al 2021.

Rispetto al 2010, le esportazioni totali di prodotti riciclabili verso i Paesi extra-UE sono diminuite di oltre un terzo (-35,2%, da 9,8 a 6,4 milioni di tonnellate). Le importazioni totali sono aumentate del 23,9%, da 3,2 a 4,0 milioni di tonnellate.  

In termini di esportazioni, nel 2022, la carta è stata il prodotto riciclabile più esportato fuori dall’UE, rappresentando più di tre quarti delle esportazioni (77,1% e 4,9 milioni di tonnellate), seguita dalla plastica (17,5% e 1,1 milioni di tonnellate) e dal vetro ( 5,4% e 0,3 milioni di tonnellate).

LEGGI ANCHE:  Sempre meno giovani in UE: ecco il "meccanismo per i talenti".

Nello stesso anno sono state importate 2,4 milioni di tonnellate di carta, pari a oltre la metà (59,3%) di tutti i prodotti riciclabili importati da paesi extra UE. La seconda categoria più grande è stata la plastica (20,6% e 0,8 milioni di tonnellate), seguita dal vetro (20,1% e 0,8 milioni di tonnellate).

L’India è stata la principale destinazione delle esportazioni di carta riciclabile dall’UE nel 2022 (29% del totale delle esportazioni di carta extra-UE), seguita da Indonesia (19%) e Turchia (12%). Proprio questo Paese ha rappresentato la destinazione principale per le esportazioni di plastica riciclabile (29% del totale delle esportazioni di plastica extra-UE), seguita da Indonesia (17%) e Malesia (15%).

LEGGI ANCHE:  Eurostat: registrazioni imprese in calo, fallimenti in aumento.

Nel 2022, il vetro riciclabile è stato esportato prevalentemente nel Regno Unito (46% del totale delle esportazioni di vetro extra-UE), seguito da Svizzera (11%) e Brasile (9%).

Le importazioni extra-UE di prodotti riciclabili provenivano in gran parte dal Regno Unito, che rappresentava il 47% del totale delle importazioni di carta, il 45% di plastica e il 47% delle importazioni di vetro.

Il secondo maggiore fornitore di carta riciclabile sono stati gli Stati Uniti (20% delle importazioni di carta extra-UE), seguiti dalla Svizzera (14%). Le importazioni di plastica riciclabile provenivano anche dagli Stati Uniti (8%), seguiti dalla Norvegia (7%). Il secondo maggiore fornitore di vetro riciclabile è stata la Svizzera (14%), seguita dalla Norvegia (9%).

LEGGI ANCHE:  I porti dell’UE si riprendono dalla pandemia. Paesi Bassi principale Paese di trasporto marittimo in Ue.