Manovra, GRiG: “Cari Italiani, vi spareranno dentro casa”.

La V Commissione permanente “Bilancio, Tesoro e Programmazione” della Camera dei Deputati, nell’ambito dell’esame del disegno di legge “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2023 e bilancio pluriennale per il triennio 2023-2025” (C. 643-bis), ha accolto un emendamento – il n. 78.015 – che, in buona sostanza, consente la possibilità di aprire la caccia tutto l’anno, qualsiasi giorno, anche entro le aree naturali protette e i centri urbani. A ricordarlo oggi è stato il Gruppo di Intervento Giuridico, critico verso l’azione promossa dal gruppo di Fratelli d’Italia, Azione-Italia Viva e di altri deputati.

“Costoro non chiamano caccia quella che di fatto è caccia, ma utilizzano il termine pudico di attività di contenimento della fauna selvatica – precisano dal GRiG -. Sappiano i cittadini italiani che se si inizierà a sparacchiare nei nostri parchi naturali, nelle nostre strade e fra le nostre case sarà grazie a questa geniale proposta”.

LEGGI ANCHE:  IIRIS: "I NEET sono un fenomeno sociale da affrontare integrando i sistemi educativi".

foto di PublicDomainPictures da Pixabay