La Strategia per il futuro della Sardegna di Articolo 1, Eugenio Lai: “Sardilienza”.

Come sarà la Sardegna dei prossimi 30 anni? Se lo sono chiesto oggi i membri di Articolo 1, proponenti del modello di sviluppo della Sardegna “Sardilienza”: una nuova proposta per la spendita delle risorse del Recovery Fund, che, ‘a grandi linee’, punta principalmente al contrasto dello spopolamento, al sostegno dell’istruzione, alla promozione del lavoro e alla partecipazione dei territori.

Temi ancora lontani dall’essere risolti compiutamente nell’Isola per il consigliere regionale di Leu, Eugenio Lai: “La Giunta Solinas ha fallito nell’elaborazione di un pacchetto di proposte innovative da presentare al Governo e all’Unione Europea. Serve un progetto che permetta di utilizzare al meglio le risorse della NexGenerationEu in modo da favorire la ripresa economica dell’Isola con progetti innovativi e inclusivi”.

LEGGI ANCHE:  Cinema nell'Isola: 4 milioni per la programmazione 2022.
Eugenio Lai, foto Sardegnagol riproduzione riservata
Andrea Zuddas, Eugenio Lai, Antonella Fancello, foto Sardegnagol riproduzione riservata

Ricetta che per il gruppo d’opposizione parte dal rafforzamento dei servizi e dall’eliminazione delle carenze infrastrutturali: “Tutti i cittadini – spiega Antonella Fancello di Articolo 1 – devono poter accedere in egual misura ai servizi e agli abitanti e alle imprese dei piccoli centri deve essere garantita la banda larga”. Parere condiviso dal segretario regionale dei giovani di Articolo 1 Andrea Zuddas: “Puntiamo a una transizione digitale vera con la fibra ottica in tutti in Paesi che, per noi, potrebbe frenare lo spopolamento e bloccare la fuga dei cervelli”.

Pandemia che ha colpito pesantemente le donne per i proponenti del modello “Sardilienza”: “Non servono centinaia di progetti – ha ricordato Antonella Fancello –, concentriamoci su due o tre interventi che permettano alla Sardegna di invertire la rotta. Un occhio di riguardo dovrà essere riservato anche alla lotta contro la disparità di genere e servono nuovi concorsi pubblici e un piano assunzionale rivolto ai giovani”.

LEGGI ANCHE:  Politiche giovanili in UE, Benifei: "Fare pressione politica per trovare soluzioni".

Proprio sui giovani, in merito alla sintesi programmatica presentata da Articolo 1, va rilevato un approccio progettuale calibrato in modo massiccio sulle università e sul sistema scolastico, senza alcun accenno ai giovani sardi usciti dal circuito formativo, nonché ai principali temi europei legati alle politiche giovanili, ovvero youth work, educazione non formale e mobilità internazionale dei giovani, quest’ultima spesso percepita erroneamente con il solo programma Erasmus per le università.

Articolo 1

Tra le altre proposte di Articolo 1 anche un nuovo modello di sviluppo energetico e ambientale: “Nel mio paese – evidenzia Mario Sideri, sindaco di Ussaramanna – stiamo già sperimentando le comunità energetiche. Mettiamo insieme produttori e consumatori di energia e ridistribuiamo in modo virtuoso gli incentivi per la produzione di energie da fonti rinnovabili”.

LEGGI ANCHE:  AstraZeneca, Draghi e Macron: sospensione temporanea fino al 18 marzo.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata